OSA

Ordine di Sant' Agostino

"Anima una et cor unum in Deum!" (Regula)

Menu
Pensiero di Sant'Agostino
Prima di vedere, credi; così sarai guarito e riuscirai a vedere.
(En. in Ps. 96, 19)
La tua volontà si pieghi alla volontà di Dio, e non la volontà di Dio si torca alla tua.
(En. in Ps. 31, II, 26)
Tutto il nostro da fare sarà un alleluia che non verrà mai meno.
(En. in ps. 83, 8)
Luoghi

Il papa visita il convento di Lutero


Erfurt - Germania
Augustinerkloster

Nel corso di una recente intervista dalla residenza estiva di Castel Gandolfo, il Santo Padre Benedetto XVI ha parlato della sua prossima visita in Germania, che avrà luogo dal 22 al 25 settembre: "Uno dei momenti importanti della visita sarà Erfurt: in quel monastero agostiniano, in quella chiesa agostiniana, dove Lutero ha iniziato il suo cammino, potrò incontrare i rappresentanti della Chiesa Evangelica di Germania. Lì pregheremo insieme, ascolteremo la Parola di Dio, penseremo e parleremo insieme. Non attendiamo alcun evento sensazionale: infatti, la vera grandezza dell’evento consiste proprio in questo, che in questo luogo insieme possiamo pensare, ascoltare la Parola di Dio e pregare, e così saremo intimamente vicini e si manifesterà un vero ecumenismo".

Il Monastero agostiniano di Erfurt risale al XIII secolo, quando cioè i frati si stabilirono in quella città, esattamente nel 1266. Quarant'anni dopo esistevano già quattro Province tedesche dell'Ordine, ed Erfurt era diventato il monastero più grande e più importante della Provincia di Turingia-Sassonia, nonché Studio Generale dell'Ordine. Anche la cattedra di teologia presso l'Università di Erfurt era interamente affidata agli Agostiniani.

Nel corso dei secoli, il monastero ospitò numerosi frati ben noti e rispettati: Enrico di Friemar, Ermanno di Schildesche, Giordano di Sassonia ed altri, contemporanei di Lutero, come Johannes von Staupitz, Johannes Nathin e Bartholomeus von Usingen.

Quando Lutero entrò nell'Ordine nel 1505, proprio qui ad Erfurt, il monastero era un centro di studi assai rispettato, con un collegio di teologia ed una biblioteca di grande rilievo. Era anche divenuto, a quel tempo, il principale dei 27 conventi in Germania che facevano parte del movimento osservante dell'Ordine, con più di 50 frati nella comunità. Qui Lutero fece la professione nel 1506 e fu ordinato sacerdote nel 1507, continuando a rimanere legato al monastero di Erfurt almeno fino al 1511. Dopo la sua rottura con la Chiesa, il monastero rimase parte dell'Ordine e della Chiesa cattolica romana, ma nel 1522 quindici dei suoi membri lo abbandonarono per unirsi a Lutero. Tre anni dopo, durante una rivolta, anche gli altri frati furono costretti a lasciare il convento per ragioni di sicurezza. Sebbene alcuni vi facessero ritorno poco tempo dopo e il monastero rimanesse degli Agostiniani per trent'anni ancora, i frati vennero infine espulsi definitivamente nel 1560.

Nonostante i danni subiti durante la seconda guerra mondiale, il monastero conserva ancora al suo interno alcune parti originali, mentre i lavori di ricostruzione post-bellica sono riusciti comunque a conservare la pianta originaria della struttura. Dopo l'espulsione dei frati nel 1560, il monastero venne di volta in volta utilizzato come scuola, biblioteca, orfanatrofio e centro per incontri e riunioni. Attualmente, la Chiesa evangelica (luterana) utilizza alcune parti del convento come centro conferenze, mentre un'altra ala della struttura è occupata da un gruppo di suore protestanti.

© Copyright 2011-2018 - Ordine di Sant' Agostino - Contatti - Aggiornato ultimamente: 02. 02. 2018 - Site is powered by CMS Made Simple

Disclaimer: The links on this site have been carefully reviewed and selected. The Augustinian Order has no control over these listed sites, any changes or additions made to their content, or links to other sites that they may contain. For that reason, we cannot completely guarantee the reliability, appropriateness or theological orthodoxy of the total contents of these sites. Additionally, inclusion on this site does not imply endorsement of any product or service that may be offered for sale or advertised on these sites.