OSA

Ordine di Sant' Agostino

"Anima una et cor unum in Deum!" (Regula)

Menu
Pensiero di Sant'Agostino
Nelle cose spirituali, quando il più piccolo si unisce al più grande, come la creatura al Creatore, il primo diventa più grande di quello che era, non il secondo.
(De Trinitate VI, 8)
Chi conosce la verità, conosce (quella luce), e chi la conosce, conosce l'eternità.... Ed è la carità che la conosce.
(Confess. 7, 10, 16)
La fede ispirata dal sentimento religioso non vuol restar separata dalla speranza e dalla carità.
(Ep. 120, 2.8)
Luoghi

Percorrendo insieme il cammino di Giustizia e Pace


Conferenza agostiniana di Giustizia e Pace. Philadelphia, Stati Uniti, 18-22. Luglio 2011

Più di quaranta persone, tra frati e laici, hanno preso parte, dal 18 al 22 luglio 2011, alla conferenza di Giustizia e Pace dell'Ordine, organizzata presso la Facoltà di Diritto dell'Università di Villanova.  L'evento, promosso dal Segretariato di Giustizia e Pace dell'Ordine, è stato organizzato in loco da un team guidato da Jack Deegan O.S.A., assieme ai suoi assistenti Andrew Slike, Anne Murphy e Ellen DeCarlo.

La prima conferenza, tenutasi il lunedì mattina, è stata quella della dottoressa Barbara Wall, vice presidente della sezione Missione e Ministero dell'Università.  Il suo intervento, nel quale è stata fatta una breve panoramica della storia della dottrina sociale cattolica, sottolineando l'importanza di mettersi al servizio dell'intera umanità, in quanto creata da Dio e dunque fatta per essere redenta, ha rappresentato una sorta di fondamento teologico per tutto ciò che sarebbe stato detto nei giorni successivi.

Alla teoria ha fatto seguito un esempio di applicazione pratica, illustrato da Shaun Ferris, in rappresentanza dei Catholic Relief Services, l'agenzia ufficiale internazionale umanitaria della comunità cattolica negli Stati Uniti.  Shaun ha spiegato come opera l'agenzia CRS, in collaborazione con le strutture locali, nazionali ed internazionali della Chiesa, nel campo dell'assistenza ai poveri e ai bisognosi nel continente americano, affermando al tempo stesso il ruolo fondamentale del lavoro di tutela e promozione dei diritti e la possibilità che le organizzazioni nazionali facciano pressione sui gruppi nazionali, mentre le organizzazioni internazionali, come gli Agostiniani, esercitino tale pressione sui gruppi internazionali.

Il martedì, tutti i partecipanti si sono recati a Philadelphia e, dopo una visita al vecchio penitenziario di stato – una prigione che ha rappresentato un modello standard per molti altri carceri in tutto il mondo - hanno pranzato all'aperto presso l'Art Museum.  Il pranzo è stato seguito da una riflessione sul diritto di tutti gli uomini alla libertà, concretizzatasi con una gita didattica alla Liberty Bell.  La calura estiva ha quindi determinato il passo successivo: un bel gelato!  Dopo essersi un po' rinfrancati, Michael DiGregorio OSA ha poi portato il gruppo a visitare il Santuario agostiniano dedicato a Santa Rita, luogo di conversione e riconciliazione e tranquillo rifugio in una città caotica e, talvolta, violenta.  A seguire, c'è stata la visita alla Chiesa di Sant'Agostino, con due diverse presentazioni: una delle suore che lavorano presso il "Dawn’s Place", una casa di accoglienza per donne vittime del traffico di esseri umani; la seconda invece svolta da Jack Deegan e Andrew Slike per l'ADROP (Augustinians Defending the Rights Of the Poor - Agostiniani in difesa dei diritti dei poveri).  Dopo aver festeggiato in stile prettamente "filadelfiano", grazie all'organizzazione della parrocchia, il gruppo si è recato ad una clinica privata, finanziata dall'ADROP, dove gli studenti di medicina dell'Università di Villanova aiutano gli immigrati che sono sprovvisti di assicurazione sanitaria.  Il ruolo dell'ADROP consiste nel far fronte alle necessità di queste persone mettendole in contatto con volontari qualificati e desiderosi di mettersi a disposizione.

Nelle mattinate del mercoledì e del giovedì, Francisco O’Connaire OFM ha illustrato la spiritualità dei promotori di Giustizia e Pace e ha fornito qualche consiglio utile su come conciliare il lavoro con la vita di tutti i giorni.  È stato letto inoltre un articolo riguardante la "best practice", la pratica migliore, e gli elementi essenziali per questo ministero.  Dopo pranzo, un maestro ed un gruppo di studenti della Scuola secondaria privata Sant'Agostino, della Provincia di Villanova, hanno illustrato l'eccezionale lavoro che stanno svolgendo per sensibilizzare l'opinione pubblica sul problema del traffico di esseri umani e per aiutare le vittime.  In risposta all'invito rivolto all'Ordine dal Segretariato di Giustizia e Pace, affinché si dia maggior risalto a questo problema, la scuola ha istituito una task force per lavorare, in collaborazione con altre agenzie, per la lotta a quello che oggi rappresenta il crimine in più rapida ascesa nel mondo.  Questo ha dimostrato ai promotori di Giustizia e Pace come essi non debbano farsi sopraffare dai problemi che incontrano, ma al contrario siano consapevoli di trovarsi in una posizione che permette loro di spingere molte altre persone all'azione.  Robert Deweke OSA e Jean Soto hanno quindi svolto una coinvolgente e toccante presentazione della triste realtà delle due città di El Paso, in Texas, e Juarez in Messico che, pur formando una grande area metropolitana binazionale, sono divise dai confini tra Messico e Stati Uniti e dalla spirale di violenza ed omicidi legati, in gran parte, al narcotraffico.

Nel corso dell'ultima mattinata dell'incontro, è stata presentata e studiata, in gruppi organizzati in base alla lingua di appartenenza, la prima bozza del manuale del Segretariato di Giustizia e Pace, commissionato dal Capitolo Generale del 2007, e ne sono scaturiti diversi contributi su come sviluppare ulteriormente il testo.  Nell'elaborazione del testo finale, il Segretariato prenderà certamente in considerazione tutti i suggerimenti forniti in questa occasione.

Dopo la celebrazione dell'Eucaristia e dopo il pranzo, Emeka Obiezu OSA ha illustrato il suo nuovo ruolo come rappresentante a tempo pieno dell'Ordine presso le Nazioni Unite a New York.  Emeka ha chiesto a tutti i partecipanti di informarlo di qualunque azione che si sta svolgendo all'interno dei diversi gruppi e delle diverse circoscrizioni, nell'ambito del ministero di Giustizia e Pace.  Attualmente, sta lavorando per riuscire a soddisfare il desiderio del Segretariato di ottenere lo status ECOSOC, che permetterebbe alla ONG dell'Ordine di influenzare in qualche modo l'agenda politica dell'ONU.  Peter Emoit OSA ha quindi presentato il suo lavoro svolto ad Ishiara, in Kenya, dove, assieme ai suoi parrocchiani, sta portando avanti diversi progetti per lo sviluppo dell'agricoltura, dei servizi igienici e idrici.  La conferenza si è quindi conclusa con la presentazione di Paul Morrissey OSA e del suo team di laici che hanno illustrato il loro progetto di ministero carcerario, l'Adeodatus Prison Ministry, mentre un ex detenuto ha fatto un intervento davvero toccante su come questo progetto lo ha aiutato a cambiare radicalmente la sua vita.

Tutte le giornate dell'incontro sono state vissute all'insegna della preghiera e dell'Eucaristia.  La serata di venerdì si è infine conclusa con una festa ed una cena, che hanno rappresentato l'occasione per gioire e ringraziare per tutto quello che avevamo vissuto nei giorni precedenti; le idee, le intuizioni, le esperienze ed i nuovi rapporti nati in questa circostanza sono destinati a portare molto frutto.

Gianni Notarianni OSA

 

© Copyright 2011-2018 - Ordine di Sant' Agostino - Contatti - Aggiornato ultimamente: 02. 02. 2018 - Site is powered by CMS Made Simple

Disclaimer: The links on this site have been carefully reviewed and selected. The Augustinian Order has no control over these listed sites, any changes or additions made to their content, or links to other sites that they may contain. For that reason, we cannot completely guarantee the reliability, appropriateness or theological orthodoxy of the total contents of these sites. Additionally, inclusion on this site does not imply endorsement of any product or service that may be offered for sale or advertised on these sites.