OSA

Ordine di Sant' Agostino

"Anima una et cor unum in Deum!" (Regula)

Menu
Pensiero di Sant'Agostino
Perfino la necessità di chiedere quest'aiuto l'abbiamo imparato per sua grazia, mentre prima ci era nascosta, e per sua grazia siamo arrivati ad amare questa preghiera, mentre prima non ci dilettava.
(De pecc. mer. et rem. 2, 19, 33)
La salita alla sapienza parte dal timore, perché: Principio della sapienza è il timore del Signore. Dalla valle del pianto si sale al monte della pace.
(Sermo 347, 2)
Credi per poter capire.
(Sermo 43, 4)
Luoghi

Manuale e regole della Commissione Internazionale sulle finanze dell’ordine

A) Costituzione e membri

  1. La Commissione Internazionale sulle finanze dell’Ordine sarà costituita all’inizio di ogni termine di sei anni dal Priore Generale e dal suo Consiglio tra i membri dell’Ordine, dopo aver ascoltato il parere di ogni rispettivo Provinciale (cfr. Const., no. 501, b).
  2. Il Priore Generale sarà solitamente il presidente della Commissione, oppure potrà delegare uno degli Assistenti Generali o l’Economo Generale.
  3. L’economo Generale, per via delle sue effettive responsabilità, sarà ex officio membro della Commissione Internazionale per le finanze dell’Ordine.
  4. Oltre a coloro precedentemente citati, la Commissione includerà sei o otto religiosi di differenti circoscrizioni dell’ordine.
  5. La Commissione stessa, con l’accordo dei suoi membri, potrà invitare laici esperti, quando - a causa del lavoro - la loro conoscenza ed esperienza saranno richieste (cfr. Cont., No. 501, a).

B) Competenze della Commissione:

  1. La Commissione Internazionale sulle finanze dell’Ordine è un organo consultivo (cf. Const., no. 501, b) del Priore Generale e del Consiglio per le questioni finanziarie che possono avere ripercussioni importanti per l’Ordine.
  2. La Commissione Internazionale sulle finanze dell’Ordine deve essere consultata - e dovrebbe esprimere il suo parere - quando le operazioni finanziarie straordinarie sono oggetto di esame per il bene dell’Ordine al di fuori di un Capitolo Generale.
  3. Essa dà la sua valutazione al Priore Generale e al Consiglio generale, su loro richiesta, quando si tratta di questioni di importanza finanziaria che possono coinvolgere l’intero Ordine.
  4. Per aiutare il Priore Generale e il Consiglio generale per lo sviluppo del programma approvato dal Capitolo generale, ogni sei anni in materia finanziaria.
  5. Per offrire spiegazioni e trasmissione di dati alle diverse circoscrizioni dell’Ordine per quanto riguarda i progetti e le decisioni del Consiglio generale in materia finanziaria.
  6. Per dare consigli al Capitolo Generale in proposizioni che devono essere presentate ai Capitoli Generali (ordinari o intermedi) per quanto riguarda le questioni finanziarie.
  7. Il compito della Commissione è quello di presentare al Capitolo generale (sia ordinario che straordinario) proposte di carattere economico, a giudizio della Commissione, che possono giovare al bene di tutto l’Ordine (cfr Cost. No. 412).
  8. Per sensibilizzare la solidarietà dell’Ordine tra le circoscrizioni e il suo servizio ai poveri.
  9. Per studiare, valutare e offrire al Priore Generale ed al Consiglio generale il miglior parere - per quanto riguarda la legislazione nazionale che opera sulla trasmissione di beni materiali per la Curia generale, nel caso in cui l’Ordine abbandoni la sua presenza in una determinata nazione.

C) Incontri della Commissione.

  1. Ordinari: La Commissione si riunirà una volta l’anno.
  2. Straordinari: Il presidente ha il diritto di convocare la Commissione ogni qualvolta lo ritenga necessario e conveniente.

D) Convocazione, quorum e atti.

  1. Le riunioni periodiche della Commissione dovrebbero essere convocate con almeno due mesi di preavviso, con un ordine del giorno chiaro, e con tutta la documentazione necessaria. Questo farà in modo che i membri della Commissione che parteciperanno alla riunione avranno una sufficiente conoscenza dei fini che si vorranno perseguire.
  2. Le riunioni straordinarie dovranno essere convocate con almeno 15 giorni di preavviso e con le stesse condizioni di preparazione, come si trattasse di una riunione ordinaria.
  3. La Commissione si potrà considerare costituita quando la metà più uno dei membri è presente.
  4. La stessa Commissione nominerà un segretario che stenderà gli atti di ogni riunione. Una copia del verbale degli Atti sarà inviata a tutti i membri della Commissione nel minor lasso di tempo possibile. Gli Atti saranno da leggere, curare – in alcuni casi –, approvati e firmati nel corso della seguente riunione della Commissione da parte di tutti i membri che vi parteciperanno. Il segretario pubblicherà un breve riassunto di ciascuna riunione per il sito web dell’Ordine.

© Copyright 2011-2017 - Ordine di Sant' Agostino - Contatti - Aggiornato ultimamente: 20. 09. 2017 - Site is powered by CMS Made Simple

Disclaimer: The links on this site have been carefully reviewed and selected. The Augustinian Order has no control over these listed sites, any changes or additions made to their content, or links to other sites that they may contain. For that reason, we cannot completely guarantee the reliability, appropriateness or theological orthodoxy of the total contents of these sites. Additionally, inclusion on this site does not imply endorsement of any product or service that may be offered for sale or advertised on these sites.