Categories: Dall` Ordine
      Date: Feb 28, 2017
     Title: Dottorato ecumenico a Roma

Il 10 febbraio all’Augustinianum è stata conferita a Christoph Markschies dell’università Humboldt di Berlino la laurea honoris causa in scienze patristiche della Pontificia università Lateranense. «La ringraziamo — ha detto il cardinale Kurt Koch, presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei cristiani — di volerci aiutare a purificare le nostre memorie storiche, a riscoprire comuni ascendenze spirituali e a confrontarci con quella che Papa Benedetto ha definito “la sfida spirituale e teologica” che rappresenta per noi cattolici “la persona e la teologia di Martin Lutero”».

In questi casi, in conformità all’antica tradizione dell’ospitalità romana, ha continuato Koch, «l’arrivederci prevede il nobile munus a ricordo della munificenza dell’ospitante. Noi non disponiamo d’oro, ma di un dono più prezioso: è una specifica memoria comune che lega la sua cattedra di Berlino alla Biblioteca Vaticana qui a Roma». Un regalo ad personam, dal grande valore simbolico. «Nel primo dopoguerra — ha continuato il cardinale — in un periodo di grave difficoltà per il suo paese e per le istituzioni scientifiche della sua capitale, il grande patrologo Adolf von Harnack, di cui lei è degno successore, coltivò un carteggio con l’allora prefetto della Biblioteca Vaticana, il cardinale Giovanni Mercati. Mi permetto di offrirgliene una copia, con una lettera del cardinale Raffaele Farina, successore emerito del cardinale Mercati, che condivide con lei l’onore del dottorato honoris causa in scienze patristiche conferitogli dall’Augustinianum nel 2009».

http://www.osservatoreromano.va/it/news/dottorato-honoris-causa